WiTricity: l'elettricità senza fili

Al prossimo CES (Consumer Electronics Show) di Las Vegas, la più grande fiera dell'elettronica che si terrà dall' 8 all' 11 gennaio, la start-up californiana PowerBeam mostrerà al mondo un innovativo sistema in grado di trasformare l'elettricità in un laser invisibile che trasmette il calore a una cella fotovoltaica che lo riconverte poi in elettricità, utile per ricaricare piccoli dispositivi in modalità wireless.

Buon Natale

Ho sistemato il nuovo sito per il 2009, spero possa essere ancora più interessante.
Tutti i vecchi post sono raggruppati in una sezione dedicata e le vecchie immagini sono state rimosse.
Auguro a  tutti i lettori un felice Natale ed un sereno 2009.

Symbian è ancora valido?

Finalmente anche i think-tank cominciano ad accorgersene: Symbian è morto, non vale più nulla. Era ora!
Spero che tutti si accorgano presto che anche Android non vale nulla come sistema per dispositivi embedded, ma solo come operazione di immagine per Google.
I veri sistemi operativi embedded del futuro (e del presente) sono Linux in tutte le sue varianti con basso footprint (il che esclude Android appunto) e forse Windows CE se a Redmon non se la tirano troppo come al solito.

Lettera al Ministro Brunetta

L'Associazione per il Software Libero cerca da 3 mesi di prendere visione dei protocolli d'intesa sottoscritti dal Ministro Brunetta con Microsoft senza successo. Forse dei fannulloni si annidano nel Ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione?
Pubblico il link alla lettera aperta indirizzata al Ministro con la quale l'Associazione per il Software Libero richiama la sua attenzione riguardo i vantaggi del software open source.

Motorola chiude il Centro Ricerche di Torino, a casa in 370

Bad news: un notizia passata in sordina e riportata solo sui quotidiani locali.
Il piano di tagli di tremila posti annunciato da Motorola a inizio Novembre riguarda anche l’Italia, con una riduzione di organico totale di 400 persone, derivante dalla dismissione delle attività del Centro Ricerche di Torino (tutti i 370 addetti) e dal ridimensionamento delle sedi di Milano e Roma (30 addetti in meno).

Syndicate content