March 2012

In arrivo l’undicesima edizione di M2M Forum

L’Internet of Things è di scena a Milano. Grande attesa per M2M Forum in programma il 3 maggio presso l’NH Hotel Fiera Milano, dal 2002 il primo appuntamento per il mondo della comunicazione tra macchine (M2M) e ora l’evento italiano dedicato alla nascente Internet delle Cose.
L’evento sarà ancora una volta punto di riferimento per l’incontro e il confronto tra esperti di respiro internazionale sul mondo M2M/IoT: protagonisti gli scenari futuri e presenti, il dinamismo, la rapidità di cambiamenti e tutte le ultime novità del settore. Il Forum ha riunito a Milano, nel 2011, una business community di oltre 600 visitatori presenti, con un’area espositiva valorizzata da 29 sponsor ed espositori, italiani ed esteri. I quanto mai significativi risultati dello scorso anno, dunque, uniti da un crescente e forte interesse nel mondo M2M, fanno crescere l’attesa per questa undicesima edizione ormai alle porte.

Kill switch nei sistemi operativi

Tempo fa lo sviluppatore Janne Kytömäki navigando nel Market di Android ha notato qualcosa di strano: decine di famose app risultavano realizzate da sviluppatori diversi da quelli veri. Kytömäki ha intuito che dovesse trattarsi dell’opera di un malware a rapida diffusione, e ha subito denunciato le sue scoperte.
Google ha immediatamente preso contromisure. Gli è bastato azionare il kill switch (interruttore di spegnimento – n.d.t.), per raggiungere in un istante più di 250.000 smartphone Android infetti e rimuovere da remoto il codice dannoso.
Il Kill switch costituisce ormai uno standard della maggior parte degli smartphone, tablet ed e-reader. Google, Apple (AAPL) e Amazon (AMZN) hanno tutti la possibilità di raggiungere da remoto i loro dispositivi per eliminare i contenuti illeciti o modificare codici senza richiedere alcun permesso agli utenti. E’ un modo efficace per bloccare le minacce che si diffondono velocemente, ma è anche una questione molto spinosa nell’ambito della privacy e della sicurezza.